La Fille Bertha

La Fille Bertha
Classe 1984, La Fille Bertha ha una formazione che spazia dall’illustrazione alla psicologia. Ha studiato tra Milano, Vienna e Cagliari, città, quest’ultima, dove attualmente risiede. Lavora freelance come artista, muralista, illustratrice, designer. «I was born from a Cloud while raining deeply.. Growing, I decided to move to the Moon: here, now, I feel quite comfortable, as if I had reached my real Home, for the time being! Sometimes it’s easier to use symbols, rather than spoken words...» La Fille Bertha Attraverso questa suggestione si entra subito in contatto con quello che potremmo definire l’incantato mondo de La Fille Bertha, la quale, fin da piccola, disegna attraverso una forma spontanea e compulsiva che si traduce in inesauribili bozzetti. Il suo immaginario visivo risulta popolato da creature dalle sembianze femminili che si mostrano allo spettatore con uno sguardo che racchiude al contempo un sottile filo di vanità e di mistero, una sorta di realtà rarefatta lontana dal frastuono del mondo contemporaneo. Ermetiche, effimere, quasi inafferrabili, le protagoniste delle opere sembrano fluttuare in una dimensione atemporale, come sostiene l’artista: «Nascono sulla carta ma esistono prima in qualche luogo della mia mente, sono lì quasi assopite». Le atmosfere, rese con toni pastello, sembrano suggerire dei luoghi silenti, magici e surreali che trasformano l’ambiente circostante in uno sfondo decorativo grazie all’alternanza di pattern irregolari che ne amplificano l’impatto visivo. Oltre a portare avanti la propria ricerca e produzione individuale, collabora come illustratrice freelance nel mondo dell’editoria, della moda e della musica. Dal 2011 produce i suoi disegni su t-shirt ed accessori, con una linea propria.